A Senigallia, Contemporary Jukebox: musica contemporanea, arti visive e cinema

 

Dal 9 al 16 marzo. La prima edizione del festival sarà dedicata a Freak Antoni degli Skiantos

 

Stampa

 

Dal 9 al 16 marzo Senigallia sarà protagonista di “Contemporary Jukebox. Largo all’avanguardia“, festival multimediale di musica contemporanea aperto alle contaminazioni con le altre arti, ideato dal compositore Paolo Tarsi. La prima edizione è dedicata alla figura eclettica di Roberto “Freak” Antoni (1954 – 2014), emblematica voce degli Skiantos, personaggio sempre al confine tra musica, arti performative e avanguardia.

 

Il Festival – patrocinato dal Comune di Senigallia e dalla Regione Marche – con la collaborazione della Confartigianato di Senigallia, propone un incontro con le genialità compositive di alcuni tra i più interessanti musicisti e interpreti del nostro tempo. Al contempo intende sviluppare una riflessione sulla musica contemporanea e sul suo rapporto con alcuni dei prodotti cinematografici più discussi o più conosciuti.

 

Un percorso lungo otto giornate, con l’obiettivo di operare una viaggio nella ricerca musicale che dal Novecento giunge sino ai giorni nostri, accompagnando lo spettatore nella sorprendente scoperta di tutte quelle composizioni che attraverso il cinema e il mondo variegato delle arti visive sono entrate di prepotenza nel nostro bagaglio di conoscenze pop.

 

Contemporary Jukebox metterà insieme concerti, conferenze, mostre, eventi music&food. Dai Junkfood, band nata sotto i portici di Bologna che mescola jazz, pop e altre mille contaminazioni, a Flavio Virzì, chitarrista italiano di casa nella città tedesca di Francoforte, alle prese con la musica spettrale di Tristan Murail e Fausto Romitelli fino al post-minimalismo di Jacob Ter Veldhuis, passando per i pistoiesi della scena post rock Fauve! Gegen a Rhino coinvolti in un progetto su John Cage. Dall’artista visivo e compositore riminese Roberto Paci Dalò a Der Maurer (alias Enrico Gabrielli) e Sebastiano De Gennaro collaboratori, tra gli altri, di Afterhours, Vinicio Capossela, Luci della centrale elettrica, Pacifico, Baustelle, Marco Parente e Morgan. A questo si aggiunge la proiezione completa, spalmata dal 10 al 12 di marzo, della Trilogia Qatsi” di Godfrey Reggio con le musiche di Philip Glass.

Non mancheranno poi momenti di riflessione attraverso conferenze come quella dello stesso Paolo Tarsi su Il minimalismo sacro: Arvo Pärt e gli altri autori, o quella tenuta dal docente dell’Accademia di Belle Arti di Frosinone Maurizio Cesarini e intitolata Il suono come concetto da Duchamp a Fluxus, o ancora il focus tematico su “La Fisarmonica, strumento dalle mille anime musicali e risorsa del nostro territorio” a cura di Paolo Picchio.

 

Sino al 9 marzo 2014 inoltre saranno visitabili le mostre “Sounds of Fluxus / Vedere, Sentire” e “Musica, fotografia e poesia verbovisiva”, a cura del compositore Paolo Tarsi, in collaborazione con gli artisti Antonio D’Agostino (Fluxus) e Chiara Diamantini (Poesia Visiva), presso il Palazzo del Duca.

 

PROGRAMMA

Domenica 9 marzo
21,15
“The Cold Summer Of The Dead”
Junkfood
Gratis Club

Lunedì 10 marzo
18,00
Presentazione
“Trilogia Qatsi”
di Godfrey Reggio/Philip Glass
in collaborazione con Legambiente Marche
CAG – Bubamara

21,15
Koyaanisqatsi: Life out of balance (1982)
Proiezione della ‘Trilogia Qatsi’ di Godfrey Reggio & Philip Glass
in collaborazione con il Circolo Linea d’ombra
La Piccola Fenice

Martedì 11 marzo
17,30
Il minimalismo sacro: Arvo Pärt e gli altri autori
a cura di Paolo Tarsi
Punto Giovani

19,00
Powaqqatsi: Life in transformation (1988)
Proiezione della ‘Trilogia Qatsi’ di Godfrey Reggio & Philip Glass
in collaborazione con il Circolo Linea d’ombra
La Piccola Fenice

Mercoledì 12 marzo
21,15
Naqoyqatsi: Life as war (2002)
Proiezione della ‘Trilogia Qatsi’ di Godfrey Reggio & Philip Glass
in collaborazione con il Circolo Linea d’ombra
La Piccola Fenice

Giovedì 13 marzo
18,00
La Fisarmonica, strumento dalle mille anime musicali e risorsa del nostro territorio
Evoluzione economica ed artistica di uno strumento ‘nostro’
Incontro a cura della Confartigianato Imprese di Ancona e Paolo Picchio
Mediateca Biblioteca Antonelliana

20,30
Less is More. The Movie Minimal Jukebox
Cena accompagnata da alcune tra le migliori colonne sonore della musica
‘classica/contemporanea’ composte per il cinema
Osteria Papaveri e Papere

Venerdì 14 marzo
16,00
“Il suono come concetto da Duchamp a Fluxus”
Conferenza di Maurizio Cesarini, docente all’Accademia di Belle Arti di Frosinone
Mediateca della Biblioteca Antonelliana

21,15
Trance in a room / Dream in a landscape
Flavio Virzì, chitarra elettrica / Paolo Tarsi & Fauve! Gegen a Rhino,
keyboards/piano/hammond & live electronics (presentazione del disco dedicato a
John Cage in uscita a giugno per la Trovarobato/Parade)
Auditorium Rotonda a Mare

Sabato 15 marzo
18,00
Aperitivo musicale con Dj set a cura di Andrea Chirivì
Caffè del Corso

21,15
Oxariénto
Andrea Chirivì e Sandra Pirruccio, flauto & live electronics

IMPROPTUS
Roberto Paci Dalò, clarinetto, clarinetto basso, live electronics
Auditorium San Rocco

Domenica 16 marzo
21,15
Musica Colta da Cultura Incolta
Der Maurer & Sebastiano De Gennaro
Auditorium Chiesa dei Cancelli

Per maggiori informazioni visitare il sito del Comune di Senigallia:

http://www.comune.senigallia.an.it/site/senigallia/live/taxonomy/senigallia/eventi/contemporary-jukebox.html

 

I Commenti sono chiusi

Iscriviti alla Newsletter!
Categorie
Archivi
Articoli più letti
  • Non ci sono elementi
Questo sito utilizza i cookies - This website uses cookies
OK