Titolo: Open Sound – Sponge ArteContemporanea ad INDEPENDENTS3 / ArtVerona
Luogo: Verona Fiere padiglione 6 stand 35
Ingresso: Viale del Lavoro, ingresso Porta San Zeno uscita consigliata autostrada A4 Verona Sud
Preview: giovedì 18 ottobre dalle 14.00 (solo su invito)
Apertura al pubblico: giovedì 18 ottobre – dalle 15.30 alle 20.30 ven 19 – sab 20 – dom 21 – dalle 10.30 alle 19.30 lunedì 22 – dalle 10.30 alle 15.00
Info: spongecomunicazione@gmail.com www.spongeartecontemporanea.net


Sponge ArteContemporanea è una tra le 36 realtà italiane no profit selezionate per INDEPENDENTS3. Il format ideato da Fuoribiennale e curato da Cristiano Seganfreddo, ospita dal 2010 all’interno di ArtVerona, fiera d’arte moderna e contemporanea, una sezione dedicata esclusivamente alle più interessanti realtà artistico-culturali sperimentali del panorama nazionale, che si muovono in maniera autonoma rispetto al sistema istituzionale.

Sponge ArteContemporanea presenta nello stand 35 del padiglione 6 il progetto dal titolo Open Sound. Vuole raccontare attraverso le opere in mostra la linea filosofica dell’Associazione Sponge è una piattaforma libera di ricerca dove gli operatori di settore ma in particolare gli artisti si trovano a discutere e a creare insieme, abbandonando la propria individualità per la realizzazione del progetto. I linguaggi che prediligiamo sono la performance e l’installazione, opere che secondo noi riescono a coinvolgere in maniera diretta lo spettatore. Open Sound presenta quattro opere in un unica scatola aperta, un cammino tra le installazioni e le performance concepite da Sponge nell’ultimo anno. La prima è Sense 1+1, due video raccontano le prime due presentazioni dell’omonima performance. Giovanni Gaggia, Domenico Buzzetti (a.k.a. Joy Coroner), Tiziana Contino e Mona Lisa Tina nella prima azione, celano la propria identità donando al pubblico la possibilità di interagire liberamente con il copro dei performers generando inconsciamente un suono. Si aggiunge nel secondo video Roberto Paci Dalò il quale si fa carico dei suoni generati dai performers, li mixa live e li rigetta sul pubblico. Sense è una azione in evoluzione ed aperta a collaborazioni altre, metafora perfetta di ciò che è Sponge per questo motivo abbiamo scelto di iniziare questo percorso espositivo con un opera dove sono presenti i fondatori di Sponge, i quali si aprono all’altro fino a scomparire lasciando spazio libero al nuovo.

La seconda opera è un’ installazione di Karelei Kreus artista che ha inaugurato a giugno 2012 la nuova stanza a casa Sponge, la “cripta”. Il progetto inedito, realizzato appositamente per Open Sound, ibrida installazione multimediale con valenze proceduraliste, tecnicamente si avvale dell’utilizzo di una basilare tecnologia di ricezione, amplificazione e restituzione del suono attraverso la congiunta partecipazione di un computer e di una processazione audio digitale in tempo reale. La terza opera sarà un’installazione sonora di Roberto Paci Dalò ascoltabile comodamente e singolarmente in cuffia muovendosi nello spazio. A chiudere il cammino una performance pensata site specific per Box Open Space di Mona lisa Tina verrà presentata nelle giornate di fiera. L’azione è creata in collaborazione con Il CRAC (Centro Ricerca Arte Contemporanea) di Cremona, sarà ospitata il giorno della vernice della fiera nello spazio del CRAC, domenica 21 dalle 17 si evolverà in Open Sound con la collaborazione di Karelei.

Special Guest di Open Sound Gianni Colosimo con una performance inedita sabato 20 dalle ore 17. Colosimo da settembre a dicembre 2012 sarà a La Sucrière di Lione con una grande personale dal titolo “L’arte contemporanea raccontata ai bambini”.

Per ulteriori informazioni consultare il sito www.spongeartecontemporanea.net

I Commenti sono chiusi

Iscriviti alla Newsletter!
Categorie
Archivi
Articoli più letti
  • Non ci sono elementi
Questo sito utilizza i cookies - This website uses cookies
OK