Weekend.Contemporaneo

Non siamo a New York, ne a Berlino, ne tanto meno a Shanghai, ma nelle Marche…

Questo fine settimana le Marche saranno protagoniste della scena artistica contemporanea. Due gli eventi in calendario promossi dalle Associazioni Culturali Sponge ArteConemporanea e white.fish.tank, un fil rouge: le arti visive. Due gli eventi che ricompattano metaforicamente una regione in unico programma condiviso, due le province coinvolte: Ancona e Pesaro/Urbino.

Il programma:

– 29 giugno ore 19.00 inaugurazione Sponge Living Space, Pergola (PU) PERFECT NUMBER – 9 artisti, 9 curatori, 9 stanze, 9 project room, 9 personali

– 30 giugno 19,30 inaugurazione Porta Pia, Ancona
PORTA PIA OPEN ACADEMY AND RESIDENCE pittura, scultura, fotografia, video, disegno, installazione, performance

PERFECT NUMBER – 9 artisti, 9 curatori, 9 stanze, 9 project room, 9 personali

Un progetto, ideato e promosso da Sponge ArteContempoarnea, giunto alla terza edizione, che coinvolge 9 artisti e 9 curatori in 9 stanze: un evento al plurale di declinazione dello spazio, versatile e mutevole. Un disegno in grado di proporre un confronto di linguaggi e strategie espositive, un dialogo intersoggettivo e libertà progettuale. Gli spazi di Sponge living Space saranno invasi, sovvertiti e ripensati criticamente da 9 artisti, in relazione dialettica e reciproca con un curatore. Partecipano al progetto: Gianluigi Antonelli, a cura di Daniele De Angelis, Bianconirico, a cura di Francesco Sala, Luca Caimmi, a cura di Viviana Siviero, Claudio Cavallaro, a cura di Carolina Lio, Matia Chincarini, a cura di Flavia Fiocchi, Massimo Festi, a cura di Solidea Ruggiero, Karelei, a cura di Roberta Donato, Dante Maffei, a cura di Alice Zannoni, Kazuo Ohno, a cura di Claudio Composti/Toshio Mizohata/Jack Fisher. Perfect Number chiude una stagione che ha visto gli spazi Sponge Living Space/ Spazio NovaDea dedicati solo ad artiste; si rivela così, con questa mostra il senso del titolo “Where is your brother?” con l’arrivo di 9 uomini, che avranno il compito di trovare una dimensione nelle 9 stanze colorate e fortemente connotate. 9 personali in sincrono.

info →

PORTA PIA OPEN ACADEMY AND RESIDENCE

Nell’ambito della rassegna di arte contemporanea Arrivi e Partenze Mediterraneo, il programma autonomo, ideato da Ljudmilla Socci per gli spazi di Porta Pia, e promosso dall’associazione white.fish.tank con la collaborazione di Andrea Bruciati, Silvia Colaiacomo, Eva Comuzzi, Alice Ginaldi e le Accademie delle Belle Arti di Urbino e Macerata, nasce con l’intento di coinvolgere i visitatori nel procedimento operativo per la realizzazione di un’opera d’arte tramite un’esposizione-laboratorio in progress, e rivela la vocazione di questo storico monumento al riuso museale e alle sperimentazioni dell’arte contemporanea. Non solo un’esposizione di opere scelte, ma un’occasione di incontro tra i visitatori e gli artisti all’opera, la formula è quella della residenza d’artista con atelier aperto al pubblico. 28 gli artisti che dal 30 giugno – 22 luglio e dal 23 agosto al 2 settembre “abiteranno” gli spazi di Porta Pia: Rojna Bagheri, Stefano Baldinelli, Federica Bocchi, Gloria Cervigni, Gabriele Cesaretti, Mabel D’amore, Annalisa D’annibale, Corrada Di Pasquale, Ana Doreste, Matteo Fortunato, Davide Mancini Zanchi, Cristina Marchese, Cristina Meloni, Jasmina Merkus, Elisa Mossa, Valerio Nicolai, Jessica Pelucchini, Francesco Pasquini, Dario Picariello, Silvia Pretelli, Cecilia Ripesi, Chiara Seghene, Shio Takahashi, Federica Simonetti, Stefano Teodori, Beniamino Strani, Marco Strappato, Julien Tiberi.

info →

I Commenti sono chiusi

Iscriviti alla Newsletter!
Categorie
Archivi
Articoli più letti
  • Non ci sono elementi
Questo sito utilizza i cookies - This website uses cookies
OK