Eventi in corso

Musiche da naufragio | MaX StirneR LumpeN
a cura di Valentina Tebala

evento →


Sponge Living Space - Casa Sponge, Pergola (PU)
dal 27 maggio al 2 settembre 2017

L’angolo di Jack Fisher
  • Il corpo sociale di Regina Josè Galindo. Espoarte

    Lunedì 24 marzo si è inaugurata al PAC (Padiglione d’Arte Contemporanea) di Milano, con il sostegno di Amnesty International, ESTOY VIVA, la personale di Regina José Galindo a cura di Diego Sileo ed Eugenio Viola. Si tratta della prima retrospettiva completa dell’artista guatemalteca presentata in Italia, accompagnata da una esaustiva monografia edita da Skira. La mostra si suddivide in cinque sezioni: Donna, Organico, Violenza, Politica e Morte, ciascuna delle quali riconducibili alle più importanti azioni che ...

  • “L’irrinunciabile” Nottenera di Serra De’ Conti (AN). Intervista di Jack Fisher a Sabrina Maggiori. Espoarte

    Un’altra notte dal tramonto all’alba. Dopo Demanio Marittimo, torno in provincia di Ancona, a Serra de’ Conti, per raccontarvi Nottenera. Il paese spegne le sue luci e lascia spazio al Festival che accende la creatività. Arte, musica, teatro, scienze e sapori si fondono in un progetto culturale evoluto, giunto alla settima edizione, che mette in relazione i linguaggi contemporanei con le realtà e la comunità del territorio. Sabrina Maggiori, la direttrice artistica, ci svela il senso de ...

  • Torna Demanio Marittimo… 12 ore sul lungomare di Marzocca. Intervista di Jack Fisher a Cristiana Colli. Espoarte

    DEMANIO MARITTIMO.KM-278 una maratona dalle 6 pm alle 6 am al km 278 sul litorale adriatico a Marzocca di Senigallia (Lungomare Italia 11), con la collaborazione del MAXXI, Museo nazionale delle arti del XXI secolo, della Regione Marche, del Comune di Senigallia, della Scuola di Architettura e Design di UNICAM – Università di Camerino, promosso dalla rivista “MAPPE/Marche Architettura Progetti Pensieri Eventi” e dall’Associazione DEMANIO MARITTIMO. KM-278. 12 ore no stop di incontri, dibattiti, concerti, performance, proiezioni e tanto altro volti ad evincere ...

Archivio Autore

«È come girovagare in un mondo senza specchi, chiedendo ad ogni persona che incontri di descriverti ed ognuno ripete incessantemente: “hai un volto proprio come lo ho io, e i tuoi occhi sono più blu e grandi”, e anche: “il mio sorriso quando ti guardo sei tu”, ma tu non credi a ciò finché un giorno sbatti contro un muro di pietra e nessuno ti sente dire: “ouch”, e l’intero problema è risolto». L’agire di Diane Arbus è pervaso dall’intenzione di rendere una realtà fedele al vero che l’idea di un mondo senza specchi in qualche modo esprime, per quanto questo possa sembrare paradossale. Continua a leggere →

Un piccolo lembo di cielo è visibile dal giardino della mia casa. Chiuso dalle abitazioni vicine, si offre alla vista come un’immagine in costante cambiamento. Sembra un animale selvaggio in cattività, intrappolato com’è in questo perimetro irregolare. E il suo respiro è d’un azzurro terso, è nella forma delle nuvole, è nel freddo della pioggia sulla pelle. La sua presenza aumenta, diventa ai miei occhi irresistibile, quando scende il silenzio che accompagna la notte nel paesino in cui vivo. Mille luci naturali, dotate di una diversa intensità, sembrano adagiarsi sul suo ventre seguendone il respiro. Continua a leggere →

Caro Max,

rivelare a me i momenti esatti dei tuoi ragionamenti consente di porre al centro del nostro discorrere il nocciolo stesso del senso: la fase di passaggio. Reale motore di tutto, il divenire costante diventa tangibile e si ha finalmente modo di vederlo. Il significato è contenuto in questo scorrere di minuti, ore, giorni, e non nelle azioni che vi si svolgono: queste possono essere quelle descritte oppure altre, poco cambierebbe. Continua a leggere →

Le scale, il passaggio nelle diverse sale, hanno guidato fin qui. L’umidità impregna i muri e l’aria. Negata è la luce del sole. Il senso di oppressione viene alleviato dai piaceri provati durante il percorso, la compagnia, gli odori, i sapori.
Il vincolo dell’obbligo è svanito. Percepiamo diversamente ciò che abbiamo intorno. L’alterazione provoca un rapporto diretto con le cose, dissolve la nebbia delle regole e dei condizionamenti. Chiaro si avverte il legame con quell’energia naturale che permea ogni essere vivente. Continua a leggere →

Iscriviti alla Newsletter!
Categorie
Archivi
Articoli più letti
  • Non ci sono elementi
Questo sito utilizza i cookies - This website uses cookies
OK