I giovani artisti in vetrina alla Fondazione Merloni, il trionfo della creatività
di FRANCA SANTINELLI
Ancona

E’ stata presentata ieri, la mostra di giovani artisti, per lo più marchigiani, ospitati dalla fondazione Merloni in via Matteotti 54/b (di fronte alla piazzetta del Tribunale). 23 opere di altrettanti autori in mostra costituiscono F.A.M.venti6, a cura di Sponge ArteContemporanea. Si va dalla difesa della Costituzione, contro chi vuole smantellarla, opera di Rita Soccio di Recanati, ai rifiuti che invadono una cucina napoletana con bimbi (foto di Ljudmilla Socci di Ancona), al mezzo quadrato che diventa intero tramite uno specchio (Giuseppe Buffoli). Poi le foto elaborate di strumenti che non esistono (Barbara Nati), di paesaggi inventati (Daniele Camaioni di Ascoli Piceno che usa la cioccolata); la trasposizione poetica dell’architettura industriale lasciata in disuso (Daniele Bordoni di Jesi), mentre la sua concittadina Erika Latini, ricama le opere. Poi c’è Giovanni Gaggia che per il suo quadro ha utilizzato l’impronta di un cuore di un maiale, trasformandola in lacrima. Gli altri artisti: Laura Baldini, Domenico Buzzetti, Giacomo Carnesecchi, Camilla Cazzaniga, Veronica Chessa, Roberto Cicchiné, Allegra Corbo, Francesco Diotallevi, Alessandro Giampaoli, Renzo Marasca, Michele Pierpaoli, Beatrice Pucci, Maurizio Senatore, Ivana Spinelli e Rita Vitali Rosati di Fabriano in veste di “Cenerentola” nell’atavico palazzo. Per l’occasione è stato pubblicato un catalogo con testi critici di Simonetta Angelini e Susanna Ferretti, con opere di Simona Bramati, Francesco Mernini e Alessandro Scarabello. Aperta ore 9-13 e 14-18 dal lunedì al venerdì fino al 2012.

Articolo tratto da “Il Messaggero” del 14 Maggio 2010

I Commenti sono chiusi

Iscriviti alla Newsletter!
Categorie
Archivi
Articoli più letti
  • Non ci sono elementi
Questo sito utilizza i cookies - This website uses cookies
OK