Titolo: Into the core
Autori
: Mona Lisa Tina
Cura: Massimo Guastella
Luogo: Sponge Living Space via Mezzanotte 84, 61045 – Pergola (PU)
Coordinamento: Sponge ArteContemporanea
Inaugurazione: sabato 16 aprile ore 18.00
Periodo: 16 aprile – 21 maggio 2011 visita su appuntamento
Info: www.spongeartecontemporanea.net, pressoffice@old.spongeartecontemporanea.net +39 339 4918011, + 39 339 6218128


Quid est veritas (?), la terza stagione espositiva della home gallery Sponge Living Space di Pergola (PU), dopo le personali: Il punctum di Rita, di Rita Vitali Rosati, Aimless, di Veronica Dell’Agostino, Inner drawings/Drawings inside, di Claudia Gambadoro, Rin Zen di Daniela Cavallo, I need you di Giovanni Gaggia (presso lo Spazio NovaDea di Ascoli Piceno fino al 3 giugno), Revelations di Rita Soccio e Disorder di Galileo Sironi, Fall and Rising… di Mirko Canesi, La mansuetudine dell’abiura, tripersonale di Federico Forlani, Michele Pierpaoli, Red Zdreus e le 2 collettive Christmas Tree d’artista, propone sabato 16 aprile 2011 alle ore 18.00, Into the core personale di Mona Lisa Tina a cura di Massimo Guastella.

Nella ricerca di una relazione metaforica – racconta Mona Lisa Tina – tra lo spazio del mio Corpo e quello del luogo, Into the core si propone come azione emotiva e mentale e aspira a cambiare le coordinate dello spazio traducendole in una propria estensione. Qui il concetto di Corpo, dove il mio è il tramite per una riflessione più ampia, si sposta, in un primo momento sul Corpo ingombrante che manca e coinvolge i fruitori in una dimensione virtuale di traslazione identitaria.
Into the core è lo spazio fluido dell’alterazione, è un rimando continuo di significati tra il naturale e l’artificiale, tra il profondo e il superficiale, tra l’individuo e le sue molteplicità.

Into the core è la seconda tappa di TRANSLATION – identità transitoria un progetto in divenire di Mona Lisa Tina e Giovanni Gaggia. Presentato il 16 Marzo scorso al Dipartimento di Arti Visive dell’Università di Bologna con l’intervento del critico d’arte Isabella Falbo . La riflessione si sofferma sul concetto d’identità attraverso una serie di azioni installative e performative di Mona Lisa Tina e Giovanni Gaggia.

Mona Lisa Tina nata a Brindisi nel 1977, vive e lavora a Bologna.
Selezione mostre: 2011 – In Corpo. Dalla performance al video, galleria BT’F Bologna, a cura di Emanuele Beluffi – 2010 Human Dipartimento Arti Visive, Accademia di Belle Arti, Bologna, a cura di Barbara Ceciliato, Cristmas Tree d’Artista II: a Natale si è tutti più sinceri, Sponge Living Space, Pergola (PU) a cura di Jack Fisher – 2009 Human, CRAC centro ricerca arte contemporanea, Cremona, a cura di Dino Ferruzzi e G. Paola Macchiavelli nel 2008 – Obscuratio, fuorizona artecontemporanea, Macerata a cura di Cristina Petrelli – 2007 Karyatis, La Pillola artecontemporanea, Bologna, Art for art’s shake, Palazzo Zambeccari, Bologna a cura di Dede Auregli – 2006 Fluidus Ignis, Orfeo Hotel contemporary art project, Bologna, a cura di Elisa Laraia, Art for art’s shake, Palazzo Dondini Bologna a cura di Isabella Falbo – 2005 Sensa Spine,Villa Serena, Bologna a cura di Isabella Falbo, Except, Sala Silentium,Vicolo Bolognetti, in collaborazione con neon>campobase, c/o careof DOCVA, Bologna.

La mostra sarà visitabile fino al 21 maggio 2011 su appuntamento. Per ulteriori informazioni contattare i numeri: +39 339 4918011, +39 339 6218128 o consultare il sito www.spongeartecontemporanea.net.

3 Commenti a “Into the core. Personale di Mona Lisa Tina”

Iscriviti alla Newsletter!
Categorie
Archivi
Articoli più letti
  • Non ci sono elementi
Questo sito utilizza i cookies - This website uses cookies
OK