Dai partigiani sull’asino alla rivista del bizzarro
di FEDERICA FACCHINI

Si è da poco inaugurato, con il progetto Perfect Number, l’ultimo appuntamento che va a concludere la stagione espositiva 2009-10 di Sponge living space, un progetto in cui le 9 project room della home-gallery pergolese vengono invase, sovvertite e ripensate criticamente da 9 artisti, ognuno in relazione dialettica e reciproca con un curatore. Un evento di declinazione dello spazio per proporre un confronto di linguaggi e di strategie espositive, di dialogo intersoggettivo, di libertà progettuale (fino al 4 luglio: tutti i giorni su appuntamento). Non va in ferie però la capofila Sponge ArteContemporanea, per quanto riguarda la curatela di eventi spalmati sul territorio locale e non solo. Infatti, per rendere omaggio alla XIV edizione di Ville e Castella- il Festival dei borghi– che si apre domani, Sponge ArteContemporanea ha presentato come evento collaterale, l’omaggio di Rita Vitali Rosati alla grande performer artist Marina Abramovic. Nel parafrasare “The Hero”, performance risalente al 2001 con cui l’artista serba rese omaggio al padre, partigiano della resistenza jugoslava, morto in quell’anno, la Vitali Rosati realizza ironicamente il suo intervento a dorso di un asino impugnando, con scanzonata fierezza, una bandiera bianca nel tentativo di trasformarsi in “una partigiana” dell’Arte Contemporanea. L’iniziativa sarà visibile fino all’8 luglio a Urbania, Carpegna, Macerata Feltria, Urbino, Pergola, Gabicce, Senigallia, Rimini, Riccione, Polverigi, Barchi, San Costanzo, Peglio, Monte Maggiore, Mondavio, Isola del Piano, Piobbico, Pietrarubbia, Pesaro, Fano, Cagli e Sant’Angelo in Vado: info: +39 339 6218128.
A Pesaro al Centro Arti Visive, prosegue invece fino a domenica la mostra delle opere selezionate dalle cattedre di Pittura, Scultura e Decorazione dell’Accademia di Belle Arti di Urbino mentre la mostra “Frigidaire 1980-2010: 30 anni di Arte Maivista”, che ripercorre attraverso fumetti, grafiche, illustrazioni, rubriche e reportages, la storia della rivista Frigidaire fondata nel 1980, rimane visitabile ancora fino al 27 giugno. All’Alexander Museum Palace Hotel inaugura domani alle 19 la mostra di Giuliano Garattoni e continua alla Libreria del Barbiere di via Rossini fino al 28 giugno, “Shoes” mostra fotografica di Florindo Rilli (Cagli, 1962).

Articolo tratto da “Il Messaggero” del 11 Giugno 2010

I Commenti sono chiusi

Iscriviti alla Newsletter!
Categorie
Archivi
Articoli più letti
  • Non ci sono elementi
Questo sito utilizza i cookies - This website uses cookies
OK