Eventi in corso

Musiche da naufragio | MaX StirneR LumpeN
a cura di Valentina Tebala

evento →


Sponge Living Space - Casa Sponge, Pergola (PU)
dal 27 maggio al 2 settembre 2017

L’angolo di Jack Fisher
  • Il corpo sociale di Regina Josè Galindo. Espoarte

    Lunedì 24 marzo si è inaugurata al PAC (Padiglione d’Arte Contemporanea) di Milano, con il sostegno di Amnesty International, ESTOY VIVA, la personale di Regina José Galindo a cura di Diego Sileo ed Eugenio Viola. Si tratta della prima retrospettiva completa dell’artista guatemalteca presentata in Italia, accompagnata da una esaustiva monografia edita da Skira. La mostra si suddivide in cinque sezioni: Donna, Organico, Violenza, Politica e Morte, ciascuna delle quali riconducibili alle più importanti azioni che ...

  • “L’irrinunciabile” Nottenera di Serra De’ Conti (AN). Intervista di Jack Fisher a Sabrina Maggiori. Espoarte

    Un’altra notte dal tramonto all’alba. Dopo Demanio Marittimo, torno in provincia di Ancona, a Serra de’ Conti, per raccontarvi Nottenera. Il paese spegne le sue luci e lascia spazio al Festival che accende la creatività. Arte, musica, teatro, scienze e sapori si fondono in un progetto culturale evoluto, giunto alla settima edizione, che mette in relazione i linguaggi contemporanei con le realtà e la comunità del territorio. Sabrina Maggiori, la direttrice artistica, ci svela il senso de ...

  • Torna Demanio Marittimo… 12 ore sul lungomare di Marzocca. Intervista di Jack Fisher a Cristiana Colli. Espoarte

    DEMANIO MARITTIMO.KM-278 una maratona dalle 6 pm alle 6 am al km 278 sul litorale adriatico a Marzocca di Senigallia (Lungomare Italia 11), con la collaborazione del MAXXI, Museo nazionale delle arti del XXI secolo, della Regione Marche, del Comune di Senigallia, della Scuola di Architettura e Design di UNICAM – Università di Camerino, promosso dalla rivista “MAPPE/Marche Architettura Progetti Pensieri Eventi” e dall’Associazione DEMANIO MARITTIMO. KM-278. 12 ore no stop di incontri, dibattiti, concerti, performance, proiezioni e tanto altro volti ad evincere ...

Articoli marcati con tag ‘L’angolo di Jack Fisher’

Il mio viaggio prosegue…La valigia è pronta, dove posso andare essendo oggi il 31 luglio se non in Sicilia. Volo su Lampedusa facendo scalo a Palermo, per vedere “Più a Sud” il progetto curato da Paola Nicita dedicato proprio all’isola più grande delle Pelagie a Palazzo Riso Continua a leggere →


Siamo a Shanghai, dove il primo ottobre 2012 si apre la 9ª Biennale sotto la direzione di un team curatoriale composto da Qiu ZhijieBorys GroysJens Hoffman e Johnson Chang.

Tra i tanti padiglioni proposti nella megalopoli cinese, chiacchiero con Davide Quadrio e Francesca Girelli, coordinatori del City Pavilions’ Project, un progetto che coinvolge trenta città nel mondo. Continua a leggere →

Ho trovato un altro luogo insolito che, grazie all’arte, ha cambiato i propri connotati: 2.18 Gallery, una nuova galleria in provincia (siamo a Fano), una vasca per la via principale, tra un negozio e l’altro, dove le frivolezze regnano sovrane, tra un bar e un tabacchi. La più piccola galleria del mondo, come la definiscono gli ideatori stessi utilizzando un doveroso se del caso. 2.18, svelo il mistero, altro non è che una bacheca in vetro, una di quelle usate dalle agenzie immobiliari per gli annunci di vendita o dai partiti dei paesi di provincia per fare opposizione. 114 x 64 cm di spazio espositivo. Continua a leggere →

23 giugno, provo a giocare con i numeri di questo giorno 2 + 3 = 5, B + C = E, BCE, in effetti il risultato è bastevole e spaventevole: Banca Centrale Europea? Nulla di più contemporaneo nel senso stretto del termine. Quando formulo questo pensiero sono in macchina, provo a distrarmi buttando l’occhio fuori dal finestrino, guardo l’ambiente, le colline morbide marchigiane che cambiano piano, diventando più dure mano a mano che mi avvicino all’Umbria; ma ciò non basta a mutare il pensiero. Continua a leggere →

In parte le considerazioni sono le stesse fatte per Arte Fiera. Sarà colpa del cielo plumbeo che ha coperto Milano o della stanchezza generale da domenica pomeriggio, ma guardando i lunghi corridoi della fiera monopiano ho avuto un’impressione di Romeriana memoria. Il numeroso pubblico si aggirava come zombie tra stand molto grandi di dimensioni ma non di contenuti, un po’ sperduti nel passaggio continuo, tra gallerie “giovani” e/o “sperimentali” a gallerie con i soliti maestri. Tuttavia questo cimitero post-apocalittico racchiuso in fiera, mi è piaciuto. Non per il valore della proposta ma per i messaggi che ha lanciato. Continua a leggere →

Una serie di ritratti dai colori acidi, dal forte impatto emotivo, Cavallo usa la macchina fotografica come se fosse una straniante tavolozza cromatica. I soggetti, i corpi sono avvolti in ambienti catartici, dai quali appaiono simboli comuni a tutti, dall’acqua alle stelle, i corpi sono spesso vestiti di bianco quasi a voler elevare l’essere umano mettendo in evidenza lo spirito. Sfioramenti elettivi e selettivi volti ad una conoscenza profonda che non può passare che attraverso i sensi. L’artista sembra cercare e mettere in gioco le affinità elettive tra un essere umano e l’altro. Love is water corrisponde al vissuto dell’artista, la ricerca del suo quotidiano confluisce in maniera dirompente nel suo fare arte. Continua a leggere →

Iscriviti alla Newsletter!
Categorie
Archivi
Articoli più letti
  • Non ci sono elementi
Questo sito utilizza i cookies - This website uses cookies
OK