YANTRAS

A The Others un inedito progetto performativo corale 
sostenuto da un gruppo di gallerie

Yantras di Contino, Gaggia, Panareo, Tina

Performers: Giovanni Gaggia, Tiziana Contino, Mona Lisa Tina
Regia: Gianluca Panareo
Luogo: The Others, Esedra ex Carceri Le Nuove, Torino
Data: Venerdì 7 novembre alle 19:30
Organizzazione: Rossmut, Alviani ArtSpace, Martina Corbetta, mc2 gallery
Info: info@alviani-artspace.net – + 39 320 0231937, info@martinacorbetta.it – +39 339 2005291, mc2gallery@gmail.com – +39 02 87280910, info@rossmut.com – +39 06 580 3788

Venerdì 7 novembre alle 19:30, nell’ambito di OtherStage, la sezione performance di The Others, una delle fiere off più interessanti d’Europa, lo spazio de L’esedra dell’ex carcere “Le Nuove” di Torino ospiterà Yantras, un progetto performativo corale di Tiziana Contino, Giovanni Gaggia e MonaLisa Tina con la regia di Gianluca Panareo. L’azione è incentrata sulla dimensione dell’incontro profondo con l’altro, sulla reciprocità delle forme plurali dell’amore e sull’introspezione emotiva.
La formula di questo progetto è insolita ed inedita per una fiera commerciale, poichè è sostenuto da quattro gallerie – Alviani ArtSpace di Pescara, Martina Corbetta di Giussano, mc2 gallery di Milano e Rossmut di Roma – nello stesso progetto artistico, in piena condivisione e partecipazione.
Gli artisti desiderano aprire con il pubblico un momento di riflessione e di silenzio come forma di rispetto e preghiera per tutte le persone che hanno transitato e perso la vita nel carcere “Le nuove”, da sempre luogo di grande sofferenza e dolore.
Ogni artista si esprimerà attraverso un particolare gesto performativo – elemento estetico caratteristico della propria indagine artistica più ampia – amplificato in un ritmo suggestivo di cambio di postazioni, luci e ombre.
All’interno del progetto sono citati elementi simbolici dell’alchimia antica legati ai processi trasformativi della materia. Tra questi, la realizzazione ideale di un triangolo equilatero, iscritto nella pianta circolare del luogo, suggerita dalla collocazione dei performers ai tre vertici.

Un triangolo inserito all’interno di un cerchio ha molteplici letture di grande importanza.
E’ armonia fra corpo, mente e spirito a simboleggiare la Divinità. E’ la struttura della società, sono i poteri: legislativo, esecutivo e giudiziario. Inoltre nella massoneria è il triangolo rituale che consente lo scambio fra i tre punti maestri. Infine Torino, il vertice sia del triangolo della magia bianca che della magia nera.

“Quando il triangolo è giunto alla perfezione deve essere ricondotto in un cerchio, cioè a un rosso immutabile. Con questa operazione, poi, la donna si trasforma in un uomo e l’uomo in donna, finchè essi divengono una cosa sola” (Michael Meier, Atalanta fugens, Openheim, 1618).

In un continuo di letture simboliche, Yantras vuole essere portavoce di un messaggio d’amore in un luogo di sofferenza.

Per ulteriori informazioni:

info@alviani-artspace.net – + 39 320 0231937

info@martinacorbetta.it – +39 339 2005291,

mc2gallery@gmail.com – +39 02 87280910,

info@rossmut.com – +39 06 580 3788

I Commenti sono chiusi

Iscriviti alla Newsletter!
Categorie
Archivi
Articoli più letti
  • Non ci sono elementi
Questo sito utilizza i cookies - This website uses cookies
OK